Cerca
 
HOME » SERVIZI » Notizie » Legge di bilancio 2019 e elevazione soglia micro-acquisti

Legge di bilancio 2019 e elevazione soglia micro-acquisti

 

A seguito della legge di bilancio 2019, le Amministrazioni Pubbliche potranno procedere ad affidamenti diretti extra MePA o sistemi telematici per importi fino a 5.000 euro (non più solo per quelli inferiori a 1.000).

La legge di bilancio 2019 approvata con legge 30 dicembre 2018,replica watches n. 145 ("Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”), ha previsto al comma 130 dell’articolo 1, l’elevazione della soglia dei c.d. “micro-acquisti” di beni e servizi, da 1.000 a 5.000 euro, con relativa estensione della deroga all’obbligo di preventiva escussione degli strumenti elettronici.

Si prevede in particolare: “All’articolo 1, comma 450, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, le parole: « 1.000 euro », ovunque ricorrono, sono sostituite dalle seguenti: « 5.000 euro”».

Si può dunque ritenere aggiornato alla nuova soglia anche il Comunicato del Presidente ANAC 30/10/2018 («Indicazioni alle stazioni appaltanti sull'applicabilità dell'art.40, comma 2, del Codice dei contratti pubblici agli acquisti di importo inferiore a 1.000 euro»: L’Autorità ritiene che, per gli acquisti infra 1.000 euro [ora 5.000 euro, n.d.a], permanga la possibilità di procedere senza l’acquisizione di comunicazioni telematiche, in forza della disposizione normativa da ultimo citata, non abrogata a seguito dell’emanazione del Codice dei contratti pubblici»).

Quindi, per importi inferiori a 5.000 euro le Amministrazioni potranno procedere ad affidamenti diretti extra MePA o sistemi telematici.

Torna alle Notizie »